Siena: si prepara per le feste!

È una delle più belle città toscane. Siena: cultura, storia, bellezza, eleganza, divertimento natura. Siena è tutto questo ed altro ancora soprattutto in questo periodo.

fb_img_1482410818949

 Infatti per questo periodo di festa il Comune e la Pro Loco hanno organizzato eventi, intrattenimenti e molto altro che rendono la città ancora più attraente. Fino al 31 dicembre Siena si riempie di luci, colori, divertimento e tradizione.

fb_img_1482413891633Per conoscere tutti gli eventi vai su www.enjoysiena.it/it/ 

Enjoy!!

Piccione ripieno: dalla tradizione Senese

Visitare Siena, i suoi vicoli, le sue piazze, le sue chiese è sicuramente una meta da  da raggiungere magari in questi prossimi giorni di festa.

screenshot_2016-11-30-14-37-40
Ma cosa mangiare?
Ebbene vi proporremo alcune ricette tipiche e tradizionali che vi permetteranno, una volta arrivati nella meravigliosa città, simbolo medioevale per eccellenza, di scegliere i vostri piatti.
Seguiteci quindi in questa rubrica dedicata alla cucina senese.
Oggi vi proponiamo un piatto di carne.

Piccione ripieno con salsiccia e erbe aromatiche e piccolo sformato di spinaci e salsa di olive nere.
Ingredienti (per 4 persone):

  • 4 piccioni di piccole dimensioni
    4 salsicce fresche
    salvia, rosmarino, aglio, timo
    sale e pepe
    vino bianco
    1 bicchiere di olio
    500 gr spinaci
    1 uovo
    noce moscata
    latte
    farina
    burro
    parmigiano
    salsa: olio extravergine di oliva
    200 gr olive

Preparazione:
Pulire e svuotare i piccioni.
Preparare un trito di erbe.
Salare leggermente i piccioni all’interno, cospargerli all’interno con il trito di erbe.
Togliere la pelle alle salsicce e inserire una intera all’interno di ogni piccione.
Salarlo e peparlo esternamente e adagiarlo in una teglia unta di olio, con il petto rivolto verso l’alto.
Fare cuocere in forno a 180° per circa 40‘ , negli ultimi 5’ bagnare con il vino bianco.
Sformati di spinaci
Lessare gli spinaci in pochissima acqua.
Tritarli finemente a coltello.
Unire l’uovo, il parmigiano, sale e la besciamella preparata a parte aggiungendovi la noce moscata.
La salsa di olive
Per la salsa frullare le olive (200 gr) con olio extravergine.

Siena, Piazza del Campo: ‘il mercato grande’ dell’enogastronomia

Artetoscana.itSabato 2 e domenica 3 aprile, Piazza del Campo si riempie di profumi e sapori locali. Tutto ciò che rientra nella tradizione enogastronomica senese e nazionale: formaggi, salumi, pasta fresca, frutta e verdura di stagione, zafferano, erbe aromatiche.

Inoltre i dolci tipici come il panforte e i ricciarelli IGP di Siena ne faranno da padrona.

Un appuntamento da non perdere anche per gli amanti del buon vino. Saranno aperte le porte di Vinarte.

Vini eccellenti della terra di Siena e non solo potranno essere acquistati ma anche degustati.

Verranno allestiti i banchi nella tradizionale forma a conchiglia e verrà evocato il mercato con  i venditori così come accadeva nel medioevo.

Inoltre vi saranno laboratori di cucina, musica, letteratura e attrazioni per bambini.

 

Bagno Vignoni …un tuffo nel passato

artetoscanaIl borgo antico di Bagno Vignoni situato nella Val D’Orcia in provincia di Siena conserva ancora il suo sapore medioevale.

Ben note sono le sue terme, soprattutto a  turisti stranieri. L’attività termale risale all’epoca romana. Le acque sulfuree  sgorgano da suolo vulcanico.

Il caratteristico borgo medievale presenta una vasca centrale antica aperta di forma rettangolare. Tutt’intorno  la vasca locali, ristoranti e negozi ne fanno da  cornice.

Un tempo questa vasca era accessibile gratuitamente ai visitatori. Oggi, per motivi di decoro è stato chiuso l’accesso.artetoscana.it

L’acqua termale scorre anche in canali dove è possibile immergere i piedi e spesso i visitatori più stravaganti vi si bagnano. Seguendo questi canali potrete raggiungere i laghetti  del parco dei mulini attraverso un meraviglioso percorso panoramico. Visitate la Toscana!

Bettolle, Città dei Presepi!

pre2

Fino al 6 gennaio è possibile ammirare le creazioni dei cinque rioni che raccontano la Natività in modo innovativo.

Il Paese Dei Presepi si mette in mostra, a Bettolle i Presepi delle Contrade si svelano a cittadini e turisti.

presepi

Nel percorso sotterraneo anche le creazioni degli artisti e artigiani del territorio: 30 presepi, 30 modi diversi di sentire la nascita di Gesù.

«I cinque presepi, ideati e “creati” appositamente per il ventennale della mostra – spiega il presidente della Pro Loco Roberta Bemoccoli – riflettono la storia presepistica del nostro paese in questi ultimi venti anni: da creazioni nel pieno rispetto della tradizione a creazioni innovative che uniscono suono, parola, immagine e movimento conferendo nuovo valore al modo di concepire il presepe».

Continua a leggere